Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Chi siamo

Fondato nel 1962, l’Istituto Italiano di Cultura di Haifa è un ufficio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale dedicato alla promozione della cultura italiana nel nord d’Israele attraverso l’organizzazione di eventi e l’offerta di servizi culturali.

Sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della commissione di consulenza e del proprio personale, l’Istituto Italiano di Cultura di Haifa si conforma a questo impegno coltivando lo scambio culturale tra l’Italia e Israele in differenti aree di interesse che spaziano dalle arti alle scienze umane alla scienza.

La missione dell’Istituto Italiano di Cultura di Haifa è quella di adoperarsi costantemente per favorire la comprensione e la fruizione delle diverse espressioni della cultura italiana.

Lo sviluppo di scambi accademici, l’organizzazione e il sostegno di mostre e festival, l’incentivo alla pubblicazione di libri italiani, la promozione dello studio della lingua italiana e la collaborazione con le istituzioni locali per la pianificazione di manifestazioni di musica, danza, cinema, teatro, architettura, letteratura, ecc., sono solo alcune delle iniziative intraprese dall’Istituto Italiano di Cultura di Haifa.

IIC Haifa | Salone1

Approfondimenti
  • IIC di Haifa: oltre 60 anni di storia...

    L'Istituto Italiano di Cultura di Haifa ha sede in una palazziana di due piani, situata nel cuore della Colonia Tedesca di Haifa. L'edificio, di proprietà dei frati francescani della Custodia di Terra Santa, in precedenza adibito a ospedale, è una tipica costruzione in pietra degli anni 20 del secolo scorso, che conserva ancora oggi i pavimenti originali.

    Fondata nel 1962 dall'Ambasciata d'Italia, come sezione dell'Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv, la Sede di Haifa ebbe come primo addetto reggente il professor Angelo Maddaloni, già lettore di italiano presso l'Università di Haifa. Fino al 1972 condivise i locali con il Consolato Italiano di Haifa e la Società “Dante Alighieri”.

    I cittadini israeliani di origine italiana e gli amici israeliani innamorati della cultura italiana partecipano da sempre alle attività promosse dall'Istituto, fianco a fianco con i cittadini italiani temporaneamente residenti in Israele per motivi di lavoro o di studio.

    Nel corso deggli ultimi tre decenni, l'Istituto è inoltre divenuto il luogo di formazione per coloro che aspirano a frequentare l'Università in Italia. A loro, l'Istituto di Haifa offre corsi intensivi di lingua italiana e corsi specifici di preparazion e al test d'accesso alla Facoltà di Medicina.

    I direttori che si sono avvicendati presso l’IIC di Haifa sono:

    Angelo Maddaloni (1962-1964) | Direttore
    Elsa Germini (1964-1971) | Direttrice reggente
    Marco Miele (1971-1974) | Direttore reggente
    Annamaria Caredda Betenzoli (1974-1980) | Direttrice
    Theodorakis Kiseridis (1982-1985) | Direttore reggente
    Alberto Di Mauro (1985-1986) | Direttore reggente
    Remo Rapetti (1987-1991) | Direttore reggente
    Donatella Amina Bassani (1991-1992) | Direttrice reggente
    Fiamma Nirenstein (1992-1994) | Direttrice reggente
    Franco Massaia (1994-1997) | Direttore reggente
    Adelia Rispoli (1997-2001) | Direttrice reggente
    Fortunato Ceraso (2001-2003) | Direttore reggente
    Edoardo Crisafulli (2003-2008) | Direttore
    Giovanni Pillonca (2008-2012) | Direttore
    Carmela Callea (2012-2013) | Direttrice reggente
    Maurizio Dessalvi (2013-2018) | Direttore
    Claudia Romano (2018-2020) | Direttrice
    Fabio Ruggirello (2020-2021) | Direttore reggente
    Davide Denina (2021-2022) | Direttore
    Maria Sica (2022-2023) | Direttrice reggente