Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Premi e contributi per la traduzione del MAECI | Edizione 2024

Foto2

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale promuove la diffusione di opere editoriali e cinematografiche italiane all’estero attraverso l’erogazione di incentivi alla traduzione e al doppiaggio/sottotitolatura che rappresentano uno strumento strategico per la promozione della lingua e della cultura italiana all’estero.

La Farnesina eroga due tipi di incentivi finanziari:

  • CONTRIBUTO alla traduzione di un’opera letteraria italiana all’estero (compresi e-books) non ancora pubblicata e per la produzione, il doppiaggio e la sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi e di serie televisive;
  • PREMIO ad un’opera italiana già tradotta all’estero.

Per presentare domanda, è necessario compilare ESCLUSIVAMENTE il modulo di domanda in tutte le sue parti, in italiano o in inglese. Le domande, complete di tutti i documenti elencati nel bando Premi e contributi alla traduzione – edizione 2024, dovranno essere inviate all’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv tramite e-mail (iictelaviv@esteri.it) entro e non oltre il 24 aprile 2024.

Si possono presentate richieste di CONTRIBUTI per:

  1. la divulgazione del libro italiano all’estero attraverso la traduzione e la pubblicazione di opere letterarie e scientifiche italiane, anche su supporto digitale (libro elettronico o e-book) la cui pubblicazione sia prevista in data non antecedente al 1° agosto 2024;
  2. la produzione, il doppiaggio o la sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi e di serie televisive destinati ai mezzi di comunicazione di massa che saranno realizzati in data non antecedente al 1° agosto 2024.

Si possono presentate richieste di PREMI per:

  1. opere letterarie e scientifiche italiane, anche in versione digitale (libro elettronico o e-book) che siano già state tradotte e pubblicate in data non antecedente al 1° gennaio 2023.
  2. produzione, doppiaggio, sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi e di serie televisive destinati ai mezzi di comunicazione di massa già realizzati in data non antecedente al 1° gennaio 2023.

Possono presentare domanda per i contributi e i premi di cui all’art. 1 del Bando: editori, traduttori, aziende di produzione, società di doppiaggio, società di sottotitolaggio, società di distribuzione, agenti/agenzie letterarie ed enti culturali e internazionali, aventi sede sia in Italia che all’estero.